annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Voge, nuovo marchio cinese disponibile

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Todd
    ha risposto
    e visto che pare che solo i cinesi abbiano voglia di presentare moto nuove, ecco una nuova Voge sempre 500, stavolta in salsa più neo-retrò o come la vogliamo chiamare. a vederla così non mi pare brutta, tutto sommato, e meno scopiazzata di altre. sopporto poco il portatarga a fil di ruota, ma quello su ogni moto del globo.


    ..

    Lascia un commento:


  • Todd
    ha risposto
    Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio

    Riccà, non si può avere tutto......
    e non solo l'estetica è già vista, il motore è 471cc, dove avete già visto questo numeri?

    Lascia un commento:


  • Saudade
    ha risposto
    Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio
    parlando di Voge, è in arrivo (se non è già in giro, i non ne ho viste ma come detto non ho venditori in zona) una naked 500, motore da 43cv ovviamente due in loinea, componenstista passabile, parlano di freni nissin, prezzo decisamente buono, 5000 euro. estetica sicuramente già vista altrove.

    https://www.insella.it/news/voge-bri...e-tanto-156313
    Riccà, non si può avere tutto......

    Lascia un commento:


  • Todd
    ha risposto
    parlando di Voge, è in arrivo (se non è già in giro, i non ne ho viste ma come detto non ho venditori in zona) una naked 500, motore da 43cv ovviamente due in loinea, componenstista passabile, parlano di freni nissin, prezzo decisamente buono, 5000 euro. estetica sicuramente già vista altrove.

    https://www.insella.it/news/voge-bri...e-tanto-156313

    Lascia un commento:


  • Alex72
    ha risposto
    In questo senso Triumph e’ stata quella che ha saputo di più sfruttare l’ondata del modern Classic, credo che Guzzi avrebbe un potenziale enorme, per la storia che ha alle spalle, i successi della v7 Ne sono la dimostrazione.

    Lascia un commento:


  • Todd
    ha risposto
    Originariamente inviato da madzilla Visualizza il messaggio

    Ho l'impressione che del vintage non freghi niente ai giovani, e che siano indirizzate ai motociclisti... datati come me che desiderano scendere di potenza e peso. E che siano un po' nostalgici, insomma. Anche se già il mercato dell'auto, quando ha prodotto dei mezzi vintage, ha fatto un buco nell'acqua.
    magari dipende anche da zona a zona, da me ragazzi su moto vintage ne vedi, spesso il cliente ad esempio della Mash (ultra-ravatti ) è quello che non si può permettere un Bonneville, o una scrambler ducati, e prende la moto più piccola. magari li vedi curare molto l'abbigliamento, caschetto in stile, occhialoni, giubbotto di pelle, o in tessuto ma sempre stile anni 70....insomma, una moto che deve far parte di un personaggio.

    chi è della generazione tua, che compra oggi la moto che magari sognava all'epoca ma non poteva averla, tante volte per me va su nomi più importanti, appunto triumph, guzzi, bmw, ducati.

    ma ti ripeto, magari non è dappertutto la stessa cosa.

    Lascia un commento:


  • Saudade
    ha risposto
    Originariamente inviato da madzilla Visualizza il messaggio

    Questa tua valutazione mi fa' riflettere. In Italia la stragrande maggioranza di motociclisti possiede cilindrate... diciamo 'grosse', dove 500 cc sono considerati pochini. Mi chiedo quali valutazioni abbiano preceduto il lancio di un 250, di un 300. Sperano che i motociclisti italiani, solitamente attempati, vogliano scendere di potenza? Che la crisi morda fino a quel punto? Che cambino le abitudini di guida? Boh...
    Penso che queste cilindrate siano semplicemente pensate per i mercati che raggiungono grandi numeri, cioè quello asiatico e sud americano. Poi, forse, con le nuove leve attecchiranno anche qui.

    Lascia un commento:


  • madzilla
    ha risposto
    Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio

    ... il vintage 250-300 anche quello costa poco, va bene a chi non ha pretese prestazionali e così via.

    .....:
    Ho l'impressione che del vintage non freghi niente ai giovani, e che siano indirizzate ai motociclisti... datati come me che desiderano scendere di potenza e peso. E che siano un po' nostalgici, insomma. Anche se già il mercato dell'auto, quando ha prodotto dei mezzi vintage, ha fatto un buco nell'acqua.

    Lascia un commento:


  • enzorock
    ha risposto
    Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio
    Oramai la cilindrata del futuro sembra essere da 300 cc....Che abbiano chiesto a Paolo?
    Questa Jawa non è male.


    è un anno che se ne parla! Ma ancora non si vede! In Italia zero concessionari...vedremo...e poi ne avevo parlato anche io!

    Lascia un commento:


  • Todd
    ha risposto
    Originariamente inviato da madzilla Visualizza il messaggio

    Questa tua valutazione mi fa' riflettere. In Italia la stragrande maggioranza di motociclisti possiede cilindrate... diciamo 'grosse', dove 500 cc sono considerati pochini. Mi chiedo quali valutazioni abbiano preceduto il lancio di un 250, di un 300. Sperano che i motociclisti italiani, solitamente attempati, vogliano scendere di potenza? Che la crisi morda fino a quel punto? Che cambino le abitudini di guida? Boh...
    non credo che i motociclisti italiani vogliano scendere di categoria, alcuni forse, ma pochissimi. sono moto che andranno più probabilmente a giovani che spendono poco (e ben venga se si riesce a recuperare il pubblico dei ragazzi), o a volte a ex scooteristi che tornano in moto. la Trk ha fatto il successone perchè ti da l'aria da moto importante, con caratteristiche da cubature più grosse, ma a un terzo (anche meno) di quanto ti verrebbe a costare. e il vintage 250-300 anche quello costa poco, va bene a chi non ha pretese prestazionali e così via.

    purtroppo si finisce per averne così tante che sembrano tutte uscite dalal stessa fabbrica con etichette diverse appiccicate alla fine

    Lascia un commento:


  • madzilla
    ha risposto
    Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio

    Gli anni d'oro, quindi è bella. Seriamente, mi piace parecchio e con cilindrata (600 cc) e potenza (60 cv.) adeguate sarebbe da prendere in considerazione.
    Questa tua valutazione mi fa' riflettere. In Italia la stragrande maggioranza di motociclisti possiede cilindrate... diciamo 'grosse', dove 500 cc sono considerati pochini. Mi chiedo quali valutazioni abbiano preceduto il lancio di un 250, di un 300. Sperano che i motociclisti italiani, solitamente attempati, vogliano scendere di potenza? Che la crisi morda fino a quel punto? Che cambino le abitudini di guida? Boh...

    Lascia un commento:


  • Saudade
    ha risposto
    Originariamente inviato da Blue Winger Visualizza il messaggio

    E' rimasta identica sputata alle Jawa degli anni 70/80.
    Gli anni d'oro, quindi è bella. Seriamente, mi piace parecchio e con cilindrata (600 cc) e potenza (60 cv.) adeguate sarebbe da prendere in considerazione.

    Lascia un commento:


  • Blue Winger
    ha risposto
    Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio

    se guardi bene puoi vedere anche un po' di ruggine dell'epoca

    Lascia un commento:


  • Todd
    ha risposto
    Originariamente inviato da Blue Winger Visualizza il messaggio

    E' rimasta identica sputata alle Jawa degli anni 70/80.
    se guardi bene puoi vedere anche un po' di ruggine dell'epoca

    Lascia un commento:


  • Blue Winger
    ha risposto
    Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio
    Oramai la cilindrata del futuro sembra essere da 300 cc....Che abbiano chiesto a Paolo?
    Questa Jawa non è male.


    E' rimasta identica sputata alle Jawa degli anni 70/80.

    Lascia un commento:

Premium ADV

Comprimi


Sto operando...
X