annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Moto Guzzi V 85 TT

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio

    Si vede da tempo questa cosa, ma forse più che per un fatto di spesa è per l'estetica: varie moto sembrano più aggressive e filanti senza parabrezza trasparente. Oggi ho provato una Multistrada 950 e quella almeno viene con un parabrezza vero (e ci mancherebbe a quel prezzo)
    per me nemmeno esteticamente ci guadagnano, le bmw f750/850 sembrano passate sotto un ponte troppo basso e almeno in foto anche la guzzi mi fa un'impressione simile. per me in questa categoria il plexi che ti protegge ci vuole e non ci sta male a guardarlo.

    se hai voglia parlaci in un altro 3d della Multi 950, moto che mi piace tantissimo!
    Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (144500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
    è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

    Commenta


    • Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio

      Se oggi ho usato la moto da solo e domani voglio partire per un viaggio con passeggero e trittico di valigie pieno non solo voglio, ma devo variare il precarico, e questo indipendentemente della "qualità" delle sospensioni. E devo poterlo fare senza rischiare di distruggere il fianchetto della moto e le mie mani con due chiavi come si faceva 30 anni fa. Una moto che non mi offre questa possibilità nel 2019, a mio parere, non è una moto da turismo e io non la comprerei come tale.
      Ne prendo atto. Come dicevo, però, la maggior parte degli utenti non varia l'assetto impostato in fabbrica oppure lo fa una tantum prima di un viaggio. Tu sei un motociclista serio e capisco le tue difficoltà ma scartare una moto solo per questo mi pare francamente eccessivo.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio
        Tu sei un motociclista serio e capisco le tue difficoltà ma scartare una moto solo per questo mi pare francamente eccessivo.
        Grazie per il motociclista serio
        Diciamo che per quel motivo scarterei la Guzzi come moto da turismo "serio" o come unica moto (ahimè il mio caso), non certo tout court dal momento che nel suo genere rimane senz'altro valida. Mi sono divertito a guidarla e questo è sempre un buon segno.
        Ultima modifica di beccogiallo; 13-06-19, 21:57.
        Luca
        Yamaha FJR 1300 ABS 2005 "Diletta"

        Commenta


        • Ho letto oggi la comparativa Moto Guzzi VT85 - KTM 790 adv, già secondo me, la Guzzi si salvava per il rotto della cuffia in altri test ma in questa ne esce con le ossa rotte

          Premesso che a me esteticamente non piacciono entrambe,con solo 1.000 euro in più (per una spesa di 12.000 euro mi pare una differenza trascurabile) la KTM vince in tutti i campi, compresi i consumi.


          P:S: beccogiallo : Quoto al 100% tutte le tue perplessità per un uso turistico
          Ultima modifica di Saqui; 15-06-19, 17:37.
          BFS6; "Ho speso gran parte dei mei soldi in viaggi, moto e donne, il resto l'ho sperperato"..V.S. Siculo che vive sul mare, in Padania ; BMW R1200GS Lc Adventure "L'Incrociatore Tedesco"

          Commenta


          • Originariamente inviato da Saqui Visualizza il messaggio
            Ho letto oggi la comparativa Moto Guzzi VT85 - KTM 790 adv, già secondo me, la Guzzi si salvava per il rotto della cuffia in altri test ma in questa ne esce con le ossa rotte

            Premesso che a me esteticamente non piacciono entrambe,con solo 1.000 euro in più (per una spesa di 12.000 euro mi pare una differenza trascurabile) la KTM vince in tutti i campi, compresi i consumi.


            P:S: beccogiallo : Quoto al 100% tutte le tue perplessità per un uso turistico
            Mi sa proprio di sì.....

            Commenta


            • Sarà che ognuno si fa le fisime che vuole, ma l'assoluto che "su una moto da turismo serio si DEVE regolare con facilità il precarico" mi perplime... e tutti quelli che fanno turismo di decine di migliaia di km annui su moto che la regolazione non ce l'hanno?

              NB per quanto riguarda il confronto con KTM... se provi Guzzi e ti piace, te ne freghi di caratteristiche o specifiche. Se guido Guzzi non é perché l'aquila su serbatoio ha supposte qualità "magiche", ma perché lo stile di guida, dopo aver provato moto di altro tipo, é il mio. Tutto qui. Quindi: la Guzzi DEVE continuare a far moto che offrono un certo tipo di guida, altrimenti perderà clienti.
              Ex Moto Guzzi V65C, ex Moto Guzzi 850 T5, ex Moto Guzzi V11 Rosso Mandello, ex Moto Guzzi Stelvio 1200 4v, ora Moto Guzzi California EV.
              Club degli Illusi Moto Guzzi -Tessera nr°1

              Commenta


              • Originariamente inviato da Blaufeld Visualizza il messaggio
                Sarà che ognuno si fa le fisime che vuole, ma l'assoluto che "su una moto da turismo serio si DEVE regolare con facilità il precarico" mi perplime... e tutti quelli che fanno turismo di decine di migliaia di km annui su moto che la regolazione non ce l'hanno?

                NB per quanto riguarda il confronto con KTM... se provi Guzzi e ti piace, te ne freghi di caratteristiche o specifiche. Se guido Guzzi non é perché l'aquila su serbatoio ha supposte qualità "magiche", ma perché lo stile di guida, dopo aver provato moto di altro tipo, é il mio. Tutto qui. Quindi: la Guzzi DEVE continuare a far moto che offrono un certo tipo di guida, altrimenti perderà clienti.
                Ovviamente il DEVE è nel mio personale giudizio, chi fa turismo diversamente continuerà a farlo a suo modo come io nel mio. Pensa che per me le fisime sono altre, come ad esempio chi si fissa programmaticamente su un marchio...

                Andando alla seconda parte del tuo messaggio, non è detto che tutti automaticamente comprino la prima cosa che piace, ma spesso fanno dei confronti per trovare ciò che meglio si attaglia a loro.
                Sono curioso, qual'è il tipo di guida caratteristico a cui Guzzi deve rimanere fedele?
                Io ricordo bene di avere provato anni fa una Norge e una Stelvio, ma le differenze tra queste, e con la V85, mi sembrano più delle somiglianze.
                Luca
                Yamaha FJR 1300 ABS 2005 "Diletta"

                Commenta


                • Beh, ad ognuno la sua opinione...
                  Ex Moto Guzzi V65C, ex Moto Guzzi 850 T5, ex Moto Guzzi V11 Rosso Mandello, ex Moto Guzzi Stelvio 1200 4v, ora Moto Guzzi California EV.
                  Club degli Illusi Moto Guzzi -Tessera nr°1

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Saqui Visualizza il messaggio
                    Ho letto oggi la comparativa Moto Guzzi VT85 - KTM 790 adv, già secondo me, la Guzzi si salvava per il rotto della cuffia in altri test ma in questa ne esce con le ossa rotte

                    Premesso che a me esteticamente non piacciono entrambe,con solo 1.000 euro in più (per una spesa di 12.000 euro mi pare una differenza trascurabile) la KTM vince in tutti i campi, compresi i consumi.


                    P:S: beccogiallo : Quoto al 100% tutte le tue perplessità per un uso turistico
                    Già la comparazione con l'850 GS non regge, anche per una questione di prezzo che, con gli accessori, nella crucca raggiunge il solito livello da rapina ma quella con Ktm 790 adv è assurda, considerato che quest'ultima è sostanzialmente una fun-bike mentre V85 si rivolge ad utenti completamente differenti ed è un ottimo compromesso, con vista più sull'uso quotidiano ed il turismo (ebbene si), anche se non per i viaggi transcontinentali: sospensioni a lunga escursione per le strade sempre più disastrate, cardano, sella comoda, cruise control, ecc. Poi entra in gioco il fascino e, per me, non c'è storia con le altre due. L'aquila vince a mani basse.

                    Commenta


                    • Saudade
                      che dire....... non sono affatto d'accordo. Descrivere la ktm790 * una funbike" ( tipo duke o o mv Brutale) è quantomeno riduttivo e superficiale. Ho avuto la 990 adv alla quale si isipira..... direi le definizioni queste moto sono diverse e la qualità dei componenti non si discute... al contrario della Guzzi che costa quasi uguale...
                      A me la v85 sembra un "vorrei ma non posso" . Capisco l'amore e la benevolenza per il marchio ma secondo me negate l'evidenza...
                      comunque il mondo è bello perchè è vario
                      Ultima modifica di Saqui; 17-06-19, 21:31.
                      BFS6; "Ho speso gran parte dei mei soldi in viaggi, moto e donne, il resto l'ho sperperato"..V.S. Siculo che vive sul mare, in Padania ; BMW R1200GS Lc Adventure "L'Incrociatore Tedesco"

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Saqui Visualizza il messaggio
                        Saudade

                        comunque il mondo è bello perchè è vario
                        Appunto.......

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Saqui Visualizza il messaggio
                          Saudade
                          che dire....... non sono affatto d'accordo. Descrivere la ktm790 * una funbike" ( tipo duke o o mv Brutale) è quantomeno riduttivo e superficiale. Ho avuto la 990 adv alla quale si isipira..... direi le definizioni queste moto sono diverse e la qualità dei componenti non si discute... al contrario della Guzzi che costa quasi uguale...
                          A me la v85 sembra un "vorrei ma non posso" . Capisco l'amore e la benevolenza per il marchio ma secondo me negate l'evidenza...
                          comunque il mondo è bello perchè è vario
                          Secondo il mio modestissimo parere, la questione, principalmente, non è "l'amore e la benevolenza per il marchio", ma un'altra.

                          E parlo di confronto, nello specifico, tra K790 e V85,
                          Per chi, come me e altri, tiene la moto per mooolti anni, roderebbe non poco vedere cambiare innumerevoli sigle alla moto posseduta. P.e.: Quanto è durata la 1050, prima di cambiare solo la sigla in 1090 ? Prepariamoci quindi a vedere, ogni 2 anni, una k750, k791, k801 ecc ecc.
                          Sono quasi certo che tra 10/15 anni, se uno compra la V85 oggi, la sua omologa del 2035 sarà......udite udite, la........V85.
                          E le persone la vedranno ancora come una moto attuale, a differenza della K790, ormai considerata una moto di vecchissima generazione.
                          Ovviamente si può disquisire per pagine e pagine di confronti tecnici, di potenza, coppia, guidabilita', di "cazzutaggine" , di quello che si vuole, ma il discrimine fondamentale, per me, è quello che ho scritto.
                          My two cents.
                          Ultima modifica di GrandeFred; 18-06-19, 12:29.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da GrandeFred Visualizza il messaggio


                            Per chi, come me e altri, tiene la moto per mooolti anni, roderebbe non poco vedere cambiare innumerevoli sigle alla moto posseduta. P.e.: Quanto è durata la 1050, prima di cambiare solo la sigla in 1090 ? Prepariamoci quindi a vedere, ogni 2 anni, una k750, k791, k801 ecc ecc.
                            Sono quasi certo che tra 10/15 anni, se uno compra la V85 oggi, la sua omologa del 2035 sarà......udite udite, la........V85.
                            .
                            non sono sicuro che il v85 sarà ancora v85, perchè già ora si parla di motore un pochetto vuoto in basso, con le normative future la soluzione più classica è quella di aumentare la cubatura, ma certamente la penso come te sul fatto che Ktm cambia modello troppo in fretta, e chi compra il nuovo si ritrova presto con una moto fuori produzione.

                            però, se vogliamo pensare al presente, è anche vero quello che dice Saqui, per me è una moto brutta, ma di sicuro divertentissima, io non l'ho provata ma nella categoria pare sia quella più efficace (almeno stando a quello che si legge, e salendoci sopra l'impressione è folgorante), e molto più versatile di una fun-bike.

                            a livello turismo quello che manca alla guzzi, di serie, di fatto è un cupolino serio, per il resto, penso che vada bene anche lei.
                            Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (144500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
                            è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio

                              non sono sicuro che il v85 sarà ancora v85, perchè già ora si parla di motore un pochetto vuoto in basso, con le normative future la soluzione più classica è quella di aumentare la cubatura, ma certamente la penso come te sul fatto che Ktm cambia modello troppo in fretta, e chi compra il nuovo si ritrova presto con una moto fuori produzione.

                              però, se vogliamo pensare al presente, è anche vero quello che dice Saqui, per me è una moto brutta, ma di sicuro divertentissima, io non l'ho provata ma nella categoria pare sia quella più efficace (almeno stando a quello che si legge, e salendoci sopra l'impressione è folgorante), e molto più versatile di una fun-bike.

                              a livello turismo quello che manca alla guzzi, di serie, di fatto è un cupolino serio, per il resto, penso che vada bene anche lei.
                              Ma certo che Saqui ha ragione; attualmente la K790 è lo stato dell'arte delle enduro medie stradali (ma anche off); prestazioni, maneggevolezza, ECC ECC , sono al top della categoria.
                              Tornando alla Guzzi, il cupolino nuovo della Isotta, con la furbissima soluzione dei pomelli esterni, pare sia la soluzione.
                              Per il motore:
                              1) credo che abbiano risolto il vallo dei 3000 giri, con la rimappatura della centralina che fanno al primo tagliando;
                              2) mi rende mooolto pensieroso il fatto che già il cat (il padellone) cuocia lo stinco sinistro praticamente sempre, in città e nelle file ancor di più; aggiungici il fatto, clamoroso, che a 170 gradi (dicono) si accenda la spia dell'olio e, se non la spegni tu per farla raffreddare, il motore va in protezione e si spegne lei (fap style), mi fa riflettere molto sul fatto che in Guzzi abbiano "venduto" le "innovative " valvole di aspirazione al titanio, come la panacea per aumentare impunemente la potenza del 50% circa rispetto alla v9 (80 vs 55). Bah !!!
                              Tra l'altro, come anche tu avrai letto, in Guzzi hanno previsto la predisposizione per il montaggio di un futuro radiatore dell'olio, che al momento è solo nella mente dei progettisti.
                              Ne vedremo delle belle. Di certo la V85 non nasce perfetta, o quasi, come le japan.
                              Ultima modifica di GrandeFred; 18-06-19, 16:56.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da GrandeFred Visualizza il messaggio

                                Secondo il mio modestissimo parere, la questione, principalmente, non è "l'amore e la benevolenza per il marchio", ma un'altra.

                                E parlo di confronto, nello specifico, tra K790 e V85,
                                Per chi, come me e altri, tiene la moto per mooolti anni, roderebbe non poco vedere cambiare innumerevoli sigle alla moto posseduta. P.e.: Quanto è durata la 1050, prima di cambiare solo la sigla in 1090 ? Prepariamoci quindi a vedere, ogni 2 anni, una k750, k791, k801 ecc ecc.
                                Sono quasi certo che tra 10/15 anni, se uno compra la V85 oggi, la sua omologa del 2035 sarà......udite udite, la........V85.
                                E le persone la vedranno ancora come una moto attuale, a differenza della K790, ormai considerata una moto di vecchissima generazione.
                                Ovviamente si può disquisire per pagine e pagine di confronti tecnici, di potenza, coppia, guidabilita', di "cazzutaggine" , di quello che si vuole, ma il discrimine fondamentale, per me, è quello che ho scritto.
                                My two cents.
                                Rispetto le opinioni di tutti, però non è che se non esce il modello nuovo una moto non diventa obsoleta
                                per esempio i dati di vendita del Supertenerè secondo me ne sono una dimostrazione..... anche se io oggi la comprerei, per l'uso che ne faccio andrebbe comunque molto bene.
                                Poi soprattutto per la scelta della moto vale il principio: "va dove ti porta il cuore"
                                BFS6; "Ho speso gran parte dei mei soldi in viaggi, moto e donne, il resto l'ho sperperato"..V.S. Siculo che vive sul mare, in Padania ; BMW R1200GS Lc Adventure "L'Incrociatore Tedesco"

                                Commenta



                                Sto operando...
                                X