annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Corredo di sopravvivenza in moto

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Corredo di sopravvivenza in moto

    Viste le devastazioni in atto in Germania, dove tantissimi, oltre a morti e dispersi a cui va per primo il pensiero, sono rimasti isolati per giorni, torna in auge il tema del titolo.
    Tra mini cambusa, kit primo soccorso e kit sopravvivenza, nella mia moto c'è un po di materiale.
    Di solito, già che siamo su strade battute e basta una telefonata, poniamo le speranze in un pronto intervento di recupero per qualsiasi circostanza. Ma il fatto, che le comunicazioni telefoniche e cellulari sono interrotte da giorni nelle zone inondate della Germania, fa molto riflettere seriamente in merito.
    L'elenco degli oggetti indispensabili diventerebbe lungo. Nei primissimi posti metterei il segnalatore satellitare della presenza. Poi un seguente elenco quasi lungo di oggetti indispensabili.
    Confesso che il segnalatore satellitare, Spot 3, c'è l'ho da anni e l'ho tenuto attivo solo per viaggi fuori UE. Dopo la Germania c'è da tenerlo attivo per ogni viaggio.
    Il vostro kit in cosa consiste?
    - Honda Goldwing 1800, 2013 - 132.000 km -

  • #2
    Se la strada trasformatasi in fiume si porta via ,oltre a TIR e camper anche la moto , hai voglia a giocare col kit ...
    Tenersi informati sulle condizioni meteo necesse est , in maniera da allontanarsi dalle zone critiche finché in tempo ,se non si è residente in loco è assurdo restare ad aspettare un disastro, anche se ciò significa cambiare i piani di viaggio tanto desiderato.
    Personalmente finito in una alluvione sui Pirenei Nord-Orientali francesi ad incrociare colonne della protezione civile con barche al seguito causa improvviso ed inatteso peggioramento : guidato due giorni sotto diluvio finché arrivato al Mediterraneo assolato.
    Se in mezzo ad un cataclisma non ho campo me ne frego .

    Commenta


    • #3
      avevo il kit primo soccorso omologato alla normativa din qualche cosa, dico avevo perchè essendomi scaduto ora non sarebbe più valido. finchè non potrò andare all'estero non ne prendo un altro, tanto in italia non serve. altre cose boh, mi pare niente, anche se oggi un segnalatore satellitare (se diciamo la stessa cosa) costa meno di 20 euro, ma lo farei più in ottica furto che non disastro. se me la porta via la piena, torno a casa in treno e mi fermo a vedere che c'è in concessionario
      Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (170400km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
      è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

      Commenta


      • #4
        Ho il kit obbligatorio in parecchi stati europei.
        Ho il kit per foratura e il compressore 12 volt
        Ho le forbicine per unghie rotte e/o lunghe
        Ho il collirio per qualcosa in un occhio
        Diarrea, antibiotici, antinfiammatori, antidolorifici possono servire
        Ho la pastiglia per la pressione che prendo tutto l'anno ogni giorno
        Ho una scatola di formaggini, un po' di pane, cioccolato fondente, acqua

        Ma soprattutto ho il TELEFONO, anzi ne ho due.
        paolo

        "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

        Commenta


        • #5
          In caso di eventi catastrofici come alluvioni o terremoti penso che l'unica cosa veramente utile potrebbe essere un telefono satellitare, di quelli con cui è possibile telefonare anche quando ti trovi in mezzo al deserto del Sahara, per intenderci. A parte kit tappa buchi per i copertoni, kit di pronto soccorso, qualche attrezzo per smontare le ruote, e le consuete pasticche per mal di testa e diarrea, non porto altro con me. La possibilità di rimanere coinvolto in un evento catastrofico tipo quello della Germania è così remoto che non è pensabile di portarsi appresso tante cose che all'atto pratico non servono a nulla e che nel momento di vero bisogno rischi di non avere più a portata di mano perché portate via da un'alluvione o altro. Bene o male, tutti noi che affrontiamo lunghi viaggi in solitaria siamo capaci di cavarcela anche da soli nei momenti di difficoltà
          LA VITA È UN VIAGGIO E CHI VIAGGIA VIVE DUE VOLTE!

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da paolo2145 Visualizza il messaggio
            Ho il kit obbligatorio in parecchi stati europei.
            Ho il kit per foratura e il compressore 12 volt
            Ho le forbicine per unghie rotte e/o lunghe
            Ho il collirio per qualcosa in un occhio
            Diarrea, antibiotici, antinfiammatori, antidolorifici possono servire
            Ho la pastiglia per la pressione che prendo tutto l'anno ogni giorno
            Ho una scatola di formaggini, un po' di pane, cioccolato fondente, acqua

            Ma soprattutto ho il TELEFONO, anzi ne ho due.
            A sentire la signora svedese, la figlia e la nipote credo tu abbia dimenticato qualcosa (un kit fondamentale).

            Seriamente, avete elencato tutte cose utili in caso di catastrofe ma un pizzico d'avventura per un motociclista è di prammatica!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio

              A sentire la signora svedese, la figlia e la nipote credo tu abbia dimenticato qualcosa (un kit fondamentale).
              .........
              In questo argomento preferisco l'equipaggiamento di serie fornito dalla fabbricante, che purtroppo con è più in questo mondo, la mia povera mamma.
              Ha fatto tutto seguendo le regole, tutto ancora in grado di "viaggiare" dopo ben 76 anni.
              E il bello è che non rischio neppure di dimenticarlo a casa, come invece faccio ogni volta per altre cose.
              paolo

              "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

              Commenta


              • #8
                Il segnalatore satellitare, quello che manda la posizione, che contatta il pronto soccorso o FdO in caso di necessità premendo il tasto apposito, o che manda sms che sto bene e la posizione ai famigliari, lo metto tra le cose veramente necessarie. E serve anche come antifurto.
                Poi kit riparazione, kit sanitario, medicinali necessari.
                Da non dimenticare lo starter, anche lui importantissimo.
                - Honda Goldwing 1800, 2013 - 132.000 km -

                Commenta


                • #9
                  A parte i kit obbligatori all'estero, do' ragione a snaporaz basic (a proposito... non ti ho visto nelle presentazioni....) . Guardare le previsioni. Sperando di non incappare in un terremoto
                  Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                  Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                  Commenta


                  • #10
                    madzilla ciao , le presentazioni devo averle ormai fatte 7/8 anni or sono, non mi ricordo più. Erano un po' di anni che non posta o ma se devo rifarle colgo l'occasione per salutare cordialmente tutti i frequentatori del blog dal remoto Nord Est , mandi

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da snaporaz basic Visualizza il messaggio
                      madzilla ciao , le presentazioni devo averle ormai fatte 7/8 anni or sono, non mi ricordo più. Erano un po' di anni che non posta o ma se devo rifarle colgo l'occasione per salutare cordialmente tutti i frequentatori del blog dal remoto Nord Est , mandi
                      Abbi pazienza, proprio non me lo sono ricordato....
                      Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                      Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                      Commenta


                      • #12
                        Eccovi una bella perla sarcastica sul motociclista stile Survivor
                        https://perveriduri.blogspot.com


                        Audaces Fortuna iuvat


                        - Honda Goldwing 1800, 2013 - 132.000 km -

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Blue Winger Visualizza il messaggio
                          Eccovi una bella perla sarcastica sul motociclista stile Survivor
                          https://perveriduri.blogspot.com


                          Audaces Fortuna iuvat

                          LA VITA È UN VIAGGIO E CHI VIAGGIA VIVE DUE VOLTE!

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Blue Winger Visualizza il messaggio
                            Eccovi una bella perla sarcastica sul motociclista stile Survivor
                            https://perveriduri.blogspot.com


                            Audaces Fortuna iuvat

                            Commenta


                            • #15
                              Comunque per dirla giusta, coltellaccio da Rambo no, ma un buon multifunzione Leatherman serve sempre.
                              Il campeggio wild, tipo Nencini, ha il suo indiscusso fascino. Io preferisco, si la tenda, a condizione di avere i servizi e la doccia sempre disponibile. Campeggio normale insomma.
                              Ricordo da giovani che si andava in bici a pescare in riva al mare e si dormiva sotto le stelle, dopo avere gustato sulla griglia il pescato. Quelli si che erano momenti che ti sentivi Rambo :), ma parliamo qualche decina di anni fa. Oggi non so neanche se è più possibile...

                              Audaces Fortuna iuvat

                              - Honda Goldwing 1800, 2013 - 132.000 km -

                              Commenta

                              Premium ADV

                              Comprimi


                              Sto operando...
                              X