annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

2020, direzione Basilicata

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 2020, direzione Basilicata

    estate 2020, fare le vacanze in italia. Per i noti motivi è diventato quasi più un obbligo che un consiglio, e io, che avevo in mente una meta più lontana, il portogallo, mi sono adeguato. E poi, era una vita che mi ero ripromesso di andare verso sud, e questo è l'anno buono per cogliere la palla al balzo. Partenza ai primissimi di settembre, moto gommata, in effetti non lontana dal tagliando, ma per il viaggio se la dovrebbe cavare, bagagli caricati, ok, pronti per partire, voi seguitemi e io vado avanti...quindi vuol dire che ci perderemo con buone probabilità e arriveremo in ritardo sulla tabella di marcia. Che del resto è fatta apposta per non essere rispettata.


    Giorno 1: partenza verso le 9 (sistema e controlla tutto...io prima proprio non ce la faccio), aurelia fino a montalto, viterbo, terni, una deviazione per i lavori sul 4 corsie, poi lago di piediluco, direzione Rieti, solo costeggiata, poi l'Aquila (che tristezza vedere ancora molti edifici danneggiati, anche dalla strada), poi ss17 verso popoli (in realtà un paio di giri a vuoto li ho fatti, ma niente di che). Questa è una bella strada, anche come fondo ma soprattutto come paesaggio.


    Arrivo a metà pomeriggio a Sulmona, meta di giornata, è una città della quale mi avevano parlato abbastanza bene, e in effetti mi è piaciuta, ovviamente il centro, un corso molto lungo, e la piazza principale con l'aquedotto romano. Anche diversa gente in giro. Per cena mi faccio anche una mangiata niente male, primo piatto e i famosi arrosticini di secondo (tipico abruzzese). Il tempo è stato un po' grigio, ma alla fine non ha mai piovuto, ok, bene così. A domani.


    ...

    ...

    ...

    ...

    Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
    è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

  • #2
    Giorno 2:partenza da sulmona e direzione Scanno, e lago omonimo. Bella anche qua la strada per arrivarci, totalmente immersa nelle montagne, a tratti un po' strettina ma messa comunque bene. Siamo nella zona delle gole del sagittario, e qualche moto in giro si vede. Costeggia il lago di san domenico, poi più avanti quello di Scanno. Il circondario non è tenuto un granchè bene, erba incolta, panchine mezze rotte e così via, ma comunque il posto è bello.


    ...

    ...

    ...

    Mi vado a vedere anche il paese, Scanno, frequentato da un discreto numero di turisti, e il centro storico sembra aver avuto lavori di recente, comunque non è male. Un panino comprato in un alimentari, una calamita souvenir da regalare, e via, si riparte.


    ..

    ..
    Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
    è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

    Commenta


    • #3
      Sosta pranzo nel paese di Barrea, con vista anche qua sul lago omonimo, e poi direzione Molise.



      ..

      Il cielo comincia a farsi un po' più cupo, riprendo la ss17, verso isernia, giusto una mini sosta davanti al santuario di Castelpetroso, poco fuori isernia, visto dalla strada e incuriosito al momento. Cade qualche goccia ma niente di che, si riparte.



      Ora non posso più dilungarmi troppo, ho ancora diversa strada da fare, e del tutto sconosciuta, tutto ok fino a benevento, tangenziale, poi qua già avevo diverse alternative, tenermi più a nord o passare più a sud, scelgo la seconda, faccio strada fino quasi ad avellino, poi per un cartello di lavori mi perdo l'uscita giusta, verso Lioni, e alla fine trovo la direzione ma non è proprio quello che volevo. Faccio infatti la strada del monte Terminio, mai sentito in vita mia, posto che in sé sarebbe pure bello, prima i castagni, poi i faggi, ma davvero maltenuto, tanta spazzatura ai bordi e anche molti cani randagi in giro. Vabbè, proseguiamo, la strada dal fondo buono all'inizio si fa poi un po' peggiore, ma insomma si può andare. Al paese di Montella riprendo la strada principale in direzione Calitri, e qua comincia a piovere, e anche non poco, a tratti visibilità non buona. Oltretutto mi pare di essere ancora lontano dalla meta...insomma, la giornata mi sembra prendere una brutta piega, conosco la sensazione. Avanti ancora, abbastanza piano, poi da calitri vado verso Rionero in Vulture, forse prendendo qualche strada meno scorrevole del dovuto, e pressochè deserta, e già mi avvicino al traguardo. Ultimo scollinamento di giornata, e sono ad Atella, e da qua dovrebbe essere facile, visto che ho prenotato a Castel Lagopesole, non troppo lontano. Anche qua cani a bordo strada, oltretutto tra le nuvole (ma almeno da un po ha smesso di piovere) e l'orario, quasi le 8 di sera, comincia pure a fare buio...e poi ora che ci penso mi pare che faccia anche più buio del dovuto, come mai? Do una guardata, mi si è partita la lampadina dell'anabbagliante...dai, ora non ci voglio pensare, tanto mancano 2 o 3 km, e nei giorni prossimi spero proprio di arrivare più con calma. Comunque, anche per oggi è andata, cena li in paese (niente di che a dire il vero, il ristorante locale) e dormita, in una bella stanza presa con meno di 40 euro!



      Giorno 3: oggi splendida mattina (e così sarà fino alla fine del viaggio), direzione sud, oltre potenza , sulla statale che va verso metaponto. Infatto l'obiettivo è di fare un giro nelle famose Piccole Dolomiti Lucane. Dopo non molta strada, si intravedono le sagome delle montagne, che in effetti sono particolari, perchè pur essendo poche di numero e di estensione, danno davvero l'idea di un tratto di arco alpino. I paesi sono due, pietrapertosa e castelmezzano, prendo la strada (bruttarella e in forte pendenza) verso quest'ultimo, raggiungibile in pochi minuti dal 4 corsie. Il paese mi piace abbastanza, tutto abbarbicato sulla roccia, c'è una buona presenza di turisti, e una girata a piedi tra i vicoli ci sta tutta. La zona è anche famosa per il cosiddetto volo dell'angelo, ovvero una sorta di teleferica che collega i due paesi, l'ho vista passare, credevo fosse tipo una funivia invece è molto più veloce! Il tutto durerà non so, 30 secondi? Per fare questa esperienza però uno doveva prenotare prima e attendere molto, per stavolta passo, ma se siete in zona e vi piace il genere di attività, ve lo consiglio. Ancora qualche foto al paesaggio montano (buonissimo anche per il trekking, o perlomeno la sentieristica c'è, poi non so come sia), e ripartenza, con panino già mangiato a una panchina rilassantissima.


      ..



      ...

      ..

      ...
      Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
      è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

      Commenta


      • #4
        Proseguo in direzione metaponto, la strada è tutta dritta, pochissimo traffico, e nel primo pomeriggio quasi ci sarebbe da rischiare il colpo di sonno!! la strada statale è asfaltata bene, e anche alcuni autovelox presenti sono segnalati in modo chiaro e per tempo, da quel punto di vista la viabilità è ok. Il paesaggio cambia molto, da verde montano diventa molto più arido, quasi da film western, intanto che il mare si avvicina. Prima di deviare in direzione della puglia, voglio arrivare giusto un attimo sul mar jonio, la località più prossima che trovo è lido di metaponto (non me ne vogliano gli eventuali abitanti, ma mi è sembrato davvero brutto!), una foto al volo al mare, qua tira vento più forte e fa anche un po' più caldo, ma sempre sotto controllo, 32 gradi.


        ..
        Un pezzo di statale jonica, e tanto per toccare una regione in più, vado a dare uno sguardo al paese di Castellaneta, in Puglia. Bella posizione, cin vista su pianura e mare, mi colpisce molto per il bianco dominante dei suoi muri, ma la parte migliore è la gravina, fenomeno tipico della zona.




        ..


        ..

        ..
        Siamo già nel tardo pomeriggio, e riparto per ragiungere la non lontana Ginosa, tappa di arrivo per oggi. Come paese dentro non mi dice molto, poi è parecchio incasinato come traffico (in generale comunque, credo che per chi arriva più dal centro-nord, si noti bene come tanti posti siano molto più a misura di auto che di uomo, ztl, zone pedonale quasi nulla). Per cena mi concedo una nuova esperienza, che non conoscevo: la macelleria-braceria, ovvero: entri in macelleria, ordini quello che vuoi mangiare, loro te lo fanno arrosto e lo mangi nel ristorante sul retro. Ci metto dentro un bel po' di cose, anche il macellaio è tutto un “assaggia anche questo, prova quest'altro”, alla fine della cena sono pieno come un uovo, oltretutto non ho nemmeno guardato quanto costasse la carne ordinata, più un insalata e bottiglia d'acqua, immagino che mazzata mi arriva con il conto.....16 euro!! in certi posti non ci fai nemmeno un aperitivo mi sa! In effetti i prezzi sia della spesa che della ristorazione sono più bassi di quelli che vedo in giro di solito, ma si sa che al sud la vita è meno cara.
        Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
        è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

        Commenta


        • #5
          bravo bel report

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da scintillone Visualizza il messaggio
            bravo bel report
            e siamo solo a metà
            Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
            è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

            Commenta


            • #7
              Giorno 4: oggi prevista la visita a Matera, principale centro turistico in zona. La strada per arrivare, da ginosa, non è male, tutta immersa nella campagne, in poco meno di mezz'ora si arriva.



              Parcheggio vicino al centro storico e via, immersione nei sassi. Che poi di fatto cosa sono? Case parzialmente costruite nella roccia, abbandonate negli anni 50 e riscoperte di recente. Ora è una meta turistica, e l'anno passato da capitale europea della cultura ha ulteriormente giovato, immagino. Il modo migliore di girare? Per me senza una direzione precisa, perdendosi nei vicoletti, e fotografando gli scorci che regala. Se devo dare un giudizio posso dire che da un lato, se la prendi pezzo per pezzo, non vale granchè, le costruzioni non avevano certo un gran valore architettonico, spesso erano case povere, e anche quello che di più antico ci può essere, è stato sottoposto a incuria nei decenni (si vede bene che è un posto scoperto per il grande pubblico da pochi anni). Quindi detta così sembrerebbe un posto sopravvalutato, però se la prendi nel suo insieme, grazie molto anche al paesaggio circostante, ti accorgi che l'effetto scenografico che fa non è da poco, e non credo ci siano altri posti simili in giro (non so, perlomeno). Quindi vi dico, parere personale, se dovete partire dall'altra parte del mondo per vedere matera e basta, si può evitare, ma se siete in zona, una visita è tassativa!



              ..

              ..


              ..


              ..


              ..
              Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
              è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

              Commenta


              • #8
                Il giro mi dura tutta la mattina, temperatura ok, mi mangio una specie di panino/focaccia (Puccia, si chiama, ammetto di non conoscerlo) e poi riparto, verso nord a questo punto. Di strada, sulla statale, voglio vedere il paese di Tricarico, detto la città araba e normanna per le sue influenze architettoniche. La strada sale molto, non so a quanto siamo sul mare, ma non poco, il paese mi piace abbastanza, ha il castello normanno, la torre, e il convento delle clarisse (mi pare). Posto tranquillissimo, quasi nessuno in giro.


                ..


                ..


                ..

                Riparto, ormai la metà pomeriggio è vicina, invece di riprendere la statale faccio una strada quasi tutta nei boschi che arriva quasi alle porte di potenza, bella di paesaggio, alle volte un po' rovinata di fondo. Da li ancora verso nord, poi svolta a destra per la strada che va a pietragalla (bella curvosa, infatti passa anche qualche motociclista locale un pochino corsaiolo) e poi verso Acerenza, dove ho prenotato. Bello il paesaggio in zona, tutta campagna. Acerenza ha da vedere la cattedrale, molto ben conservata e di interesse storico, che alla luce del tramonto fa un figurone, e il resto del paese con i soliti vicoletti medievali. La vista sulla pianura sottostante non è male! Qua però peccato che i ristoranti del paese o sono chiusi o tutti prenotati (c'era un evento, un convegno, non ho capito cosa), e al massimo riesco a rimediare una pizza da mangiare in stanza. Vabbè, pazienza, comunque bella giornata anche oggi.


                ..

                ..
                ..
                Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
                è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

                Commenta


                • #9
                  Giorno 5: penultimo giorno. Risalita verso nord, direzione Melfi, poi ascoli satriano. È un giorno più di trasferimento che altro, però una cosa la voglio vedere lo stesso, e faccio una sosta nella cittadina di ***** (...si, ho visto gente che faceva la foto al cartello bianco del comune. E vabbè...): circondata da una campagna completamente brulla, dove il giallo la fa da padrone, è un altro posto interessante. Anche qua il monumento principale è la cattedrale, e soprattutto il rosone. La visita dentro mi dura poco, era appena finita la messa e due prelati devono chiudere, quindi ho davvero pochi minuti. È anche ora di pranzo, e visto che per ora sono in puglia non posso non prendere un piatto di orecchiette, e in un ristorante li in pieno centro ne mangio una bella quantità, con le verdure, anche stavolta a una cifra molto modica.


                  ..


                  ..

                  Tempo di ripartire, direzione prima Lucera, poi foggia e dopo tutta statale adriatica, lascio alle spalle la puglia, che solo toccato, certo meriterebbe un viaggio a sé stante, una cosa però mi ha lasciato perplesso, l'eolico. È tutto pieno di pale, ora io non ho le competenze per dire se sia stato giusto o sbagliato mettere tutte queste installazioni, certo il paesaggio ne esce stravolto.

                  Ancora strada lungo la costa, poco traffico fino all'abruzzo, dove in effetti ci sono diversi rallentamenti, la zona di Vasto o di Montesilvano sono state più pallose del previsto da attraversare. Finalmente arriva il bivio per la mia meta di giornata, ovvero Lanciano, provincia di chieti. Ho prenotato qua senza saperne nulla, il bed and breakfast è vicino al centro, e mi metto a girare a piedi. E devo dire che si è rivelata una piacevole scoperta! Un bel corso, largo, diverse chiese antiche, e anche un bel po' di gente in giro insomma, una cittadina piuttosto viva 8in realtà mi diceva la signora del b e b che non è sempre così, le discoteche della costa chiuse hanno fatto si che tanti giovani rimanessero più in città). Una passeggiata rilassante prima di cena, dove rifaccio una ricca mangiata di arrosticini!


                  ..




                  ..
                  ..

                  Giorno 6: oggi si torna a casa. Un bel po di traffico nelle strade per arrivare a teramo, tra camion, semafori e così via mi fanno perdere abbastanza tempo, quindi è un attimo arrivare già all'ora di pranzo (panino consumato in una panchina) verso ascoli piceno, tra l'altro il tempo è un po' cupo, anche se non piove. Il programma iniziale prevedeva di passare da castelluccio di norcia, ma poi ci rinuncio, visto il ritardo accumulato, sarà per un'altra volta! Fuori norcia si vede ancora bene la devastazione provocata dai terremoti, che brutto. Da li poi la strada è ancora bella, direzione valnerina, galleria verso spoleto, e da qua anche se è ancora lunga la so abbastanza a memoria, perugia, raccordo verso bettolle, uscita sinalunga, poi pienza, monte amiata, e sono arrivato.




                  Bene, siamo alla fine, qualche considerazione: andate in basilicata e negli altri posti che ho indicato, perchè di cose da offrire ne hanno, è un viaggio fattibile con ogni genere di moto (la mia, tolto l'episodio della lampadina, mi ha portato a casa senza problemi, poco meno di 2 mila km percorsi in 6 giorni), anzi, le strade a tratti sono migliori di quelle del centro-nord, almeno se resti nelle principali. E come detto, non si spende troppo, per dormire in media 40 euro e forse anche meno, i ristoranti non sono cari. È stata la stessa cosa di un viaggio all'estero? Mmmh, del tutto no, il fascino di posti lontani e molto diversi è un'altra cosa, però sono contento di esserci andato. Che altro rimane da dire? Boh, mi pare niente, quindi siamo ai saluti, alla prossima e grazie per aver letto fino a qua!
                  Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (164000km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
                  è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

                  Commenta


                  • #10
                    Bello, complimenti
                    ...Viva...
                    https://www.facebook.com/celeste.serena https://celesteserena.wixsite.com/ilmiosito

                    Commenta


                    • #11
                      E bravo Todd: bel giro, bel racconto, belle foto! Anche io conservo un buon ricordo di Sulmona: una bella signora con miniabito che non faceva mistero di mostrare le gambe di almeno 1,5 mt perfettamente abbronzate seduta davanti il Duomo... infatti ricordo tutto della città, tranne la facciata del Duomo... ero troppo distratto!!!
                      Non perderti il UINTER VIRCIUAL RELLI
                      https://forum.mototurismo.it/vb5/for...lli-2021/page5

                      Commenta


                      • #12
                        Bello! Bravo Todd anche se io a giugno scorso, non sono partito dall'altra parte del mondo, ma sono partito da Genova solo per vedere Matera e per ubriacarmi di km tutti in giornata, come faccio sempre quando vado in un posto. E per me ne è valsa la pena visitare Matera per due giorni e mezzo completi. Naturalmente ho goduto anche dei paesaggi che mi hanno portato fin là. Ma sicuramente è più bello il vostro modo di viaggiare, anche se io, in moto, viaggio a modo mio... (non per vacanza, ma per stancarmi e stare immerso nel percorso con tutto quello che mi fa incontrare... e pensare..)
                        Bel viaggio, bel racconto ;)
                        Ultima modifica di Hondaman; 03-10-20, 14:05.
                        Mio video su Youtube viaggio a Capo Nord https://www.youtube.com/watch?v=QTFFCqrNILg
                        Mio video su Youtube viaggio al monte Ararat http://youtu.be/jHK6Iqy_c44
                        Mio video su Youtube viaggio a Santiago de Compostela https://youtu.be/6b9-2dqvNPU
                        Mio video su Youtube viaggio a Le Mont-Saint-Michel in Goldwing https://youtu.be/ZQefBtLuSdY

                        Commenta


                        • #13
                          r
                          Originariamente inviato da mod4ever Visualizza il messaggio
                          E bravo Todd: bel giro, bel racconto, belle foto! Anche io conservo un buon ricordo di Sulmona: una bella signora con miniabito che non faceva mistero di mostrare le gambe di almeno 1,5 mt perfettamente abbronzate seduta davanti il Duomo... infatti ricordo tutto della città, tranne la facciata del Duomo... ero troppo distratto!!!
                          Distratto da un'altra facciata... artistica...
                          Mio video su Youtube viaggio a Capo Nord https://www.youtube.com/watch?v=QTFFCqrNILg
                          Mio video su Youtube viaggio al monte Ararat http://youtu.be/jHK6Iqy_c44
                          Mio video su Youtube viaggio a Santiago de Compostela https://youtu.be/6b9-2dqvNPU
                          Mio video su Youtube viaggio a Le Mont-Saint-Michel in Goldwing https://youtu.be/ZQefBtLuSdY

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da mod4ever Visualizza il messaggio
                            E bravo Todd: bel giro, bel racconto, belle foto! Anche io conservo un buon ricordo di Sulmona: una bella signora con miniabito che non faceva mistero di mostrare le gambe di almeno 1,5 mt perfettamente abbronzate seduta davanti il Duomo... infatti ricordo tutto della città, tranne la facciata del Duomo... ero troppo distratto!!!
                            Hai capito il Comandante?

                            Commenta


                            • #15
                              E bravo Riccardo! Vuoi vedere che te la guadagnerai davvero quella moto.... .

                              Commenta

                              Premium ADV

                              Comprimi


                              Sto operando...
                              X