annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Abruzzo e Molise in Solitaria

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Abruzzo e Molise in Solitaria

    Era da tempo che pensavo di fare una cosa del genere. A dire il vero il 'sogno' era di farlo in Vespa, ma la cosa si è presentata da subito alquanto problematica, anche perché non ho una Vespa. Alla fine l'ho fatto con la mia 'bestia'; se non altro la mia motona mi ha permesso di andare sparato direttamente in Molise per la prima tappa. Preparativi limitati alla prova di montaggio e smontaggio tenda, parto con le tre valigie sulla moto e mi sorbisco settecento chilometri, quasi tutti in autostrada, per arrivare a Vastogirardi (IS) dove trascorrerò la prima notte da solo in tenda. Erano tanti, ma proprio tanti anni che non dormivo attendato, e ritrovarmi sotto quel telo minimale, infilato nel caldo sacco a pelo mentre fuori la frescura dei milleduecento metri di quota si fa sentire, è stato proprio piacevole. Bello, il Molise; trovo ancora l’entusiasmo e la forza per fare un giretto nei dintorni.

    Dormo quasi dieci ore (!), quindi mi metto a smontare e ripiegare tutto, non senza un certo impaccio. Finalmente riparto in direzione Chieti.

    Data la mia mania di collezionare i capoluoghi di provincia italiani, ho messo nel mirino alcune città che mi 'mancano'. Chieti è fra queste.

    Chieti
    Terminata la visita, raggiungo Francavilla al Mare, vicino a Pescara, per la seconda notte in tenda. Ma non ho fatto i conti con l'ondata di caldo afoso che sta avvolgendo tutta l'Italia. Per giunta la piazzola che mi viene assegnata è in ghiaia. Il materassino avvolgibile che mi sono portato, spesso un centimetro, si rivela ben poco utile. Sarà una notte difficile, ma riuscirò ugualmente a dormire, seppur male, grazie ad alcuni accorgimenti che mi vedono fare un uso improprio delle cose che ho portato con me. Alle 7,30 in piedi, anche perché appena si leva il sole la tenda diventa una sauna.
    Che caldo, meglio scappare e portarsi di nuovo in quota. Ma Pescara è lì a due passi e la visito (piccola delusione), poi mi reco al più vicino grande magazzino specializzato in articoli da campeggio per comprare un materassino gonfiabile, dandomi dello sciocco per non averci pensato prima. Il navigatore del telefonino, legato al serbatoio col ragno elastico, mi guida efficacemente a destinazione. Colmata questa lacuna nell'attrezzatura, prendo una strada che abbandona la costa per andare verso l'interno. Questa strada porta a Teramo, e dato che anche questa città mi manca, ci faccio una scappata.

    Pescara

    Teramo

    E ora? L'Aquila. Pare che stia rinascendo dopo il tremendo sisma: arrivando si vede l'abitato dal quale spunta una foresta di gru. Buon segno.

    L'Aquila
    Ultima modifica di madzilla; 20-06-19, 22:21.
    Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
    Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

  • #2
    Di nuovo ricorro alle diavolerie informatiche: dov'è il più vicino campeggio? Il primo della lista è a Santo Stefano di Sessanio, per cui non guardo nemmeno dove sono gli altri, e 'dico' al telefonino di portarmici.
    Visitai Santo Stefano di Sessanio tanti anni fa e ne ho serbato un ricordo bellissimo. Questo ricordo si confermerà e diventerà ancora più piacevole dopo questi giorni. Il camping è in una posizione magnifica, ma soprattutto è... fresco. Ci dormirò per tre notti, sia perché sono deciso a restare in quota, sia perché c'è da girare il Gran Sasso, Campo Imperatore e diverse altre strade dei dintorni.

    Santo Stefano di Sessanio

    Il Camping, sulla sinistra
    Il momento più bello di tutta questa avventura è stata la passeggiata a Campo Imperatore iniziando prima delle nove del mattino, quasi nessuna macchina in giro, in una giornata tersa, luminosa e meravigliosamente fresca.

    Mi vengono in mente le parole di una famosa canzone della PFM:
    Quanto verde tutt'intorno e ancor più in là
    Sembra quasi un mare l'erba
    Forse questo luogo ne è stato l'ispiratore


    Giunge il momento di levare le tende (frase idiomatica assolutamente adatta) e cercare un altro posto che non sia bollente. Ma trovarlo non è facile, tant'è vero che... non lo trovo. Mi dirigo infatti verso il Terminillo, ma quando ci arrivo mi accorgo che è veramente alto (circa 2000 mt), non fa' fresco ma freddo nonostante sia semisoleggiato, e il campeggio che guardo un po' dall'esterno non mi convince. Tiro dritto sperando di trovare un campeggio nelle colline dell'interno delle Marche, ma un po' perchè non trovo, un po' per complice pigrizia finisco per otpare per un albergo. Come prima esperienza può bastare così; vedrò in seguito di fare di meglio. In particolare cercherò di indovinare un periodo che non sia né troppo caldo né troppo freddo o piovoso.
    Dell'ultimo giorno, quello del ritorno a casa, non c'è niente da dire, se non che sono passato a visitare Prato.
    Ultima modifica di madzilla; 20-06-19, 22:24.
    Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
    Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

    Commenta


    • #3
      Complimenti Valerio.
      Tra poco sarò libero da vincoli lavorativi e spero di intraprendere dei giri simili ai Tuoi .
      Moto più tenda .
      I Viaggi di Batty e Vica

      Officially awarded the title BFS n1

      Commenta


      • #4
        Bravo Valerio, t'ammiro poichè a me non piace girare da solo e, pur essendo stato un campeggiatore in gioventù, non ho dubbi nel scegliere l'albergo.

        Commenta


        • #5
          bravo valerio, la strommona è molto meglio della vespa, ma ci stai anche a pensare?

          anche io visito volentieri le cittadine, di chieti non so nulla a dire il vero, pescara me ne avevano parlato più male che bene, l'aquila l'ho vista, un 3 anni fa, bella città ma i danni dal terremoto mi sono sembrati davvero indelebili, ora come ora non credo ci tornerei, da turista. Prato mai vista invece.
          Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (144500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
          è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio
            bravo valerio, la strommona è molto meglio della vespa, ma ci stai anche a pensare?

            anche io visito volentieri le cittadine, di chieti non so nulla a dire il vero, pescara me ne avevano parlato più male che bene, l'aquila l'ho vista, un 3 anni fa, bella città ma i danni dal terremoto mi sono sembrati davvero indelebili, ora come ora non credo ci tornerei, da turista. Prato mai vista invece.
            Riccardo, la vergogna nazionale è che, a distanza di anni, le macerie sono ancora lì mentre si disquisisce su quella bufala del RdC........
            A quest'ora, in un Paese serio, l'Aquila sarebbe stata ricostruita.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Saudade Visualizza il messaggio

              Riccardo, la vergogna nazionale è che, a distanza di anni, le macerie sono ancora lì mentre si disquisisce su quella bufala del RdC........
              A quest'ora, in un Paese serio, l'Aquila sarebbe stata ricostruita.
              io ora non entro in merito su cosa sia stato fatto non fatto, visto che è un report di viaggi, posso solo dire che quando ci andai (fine 2016 se non ricordo male) le gru e i cantieri c'erano e numerose, però purtroppo la mia impressione fu più quella di una città in abbandono che non in fase di ricostruzione. spero che per il futuro la tendenza non si quella che ravvisai io.
              Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (144500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
              è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

              Commenta


              • #8
                Complimenti Valerio, non tanto per la scelta della tenda, quanto per la voglia di visitare città in tenuta da moto.
                DF3, BFS5

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio

                  io ora non entro in merito su cosa sia stato fatto non fatto, visto che è un report di viaggi, posso solo dire che quando ci andai (fine 2016 se non ricordo male) le gru e i cantieri c'erano e numerose, però purtroppo la mia impressione fu più quella di una città in abbandono che non in fase di ricostruzione. spero che per il futuro la tendenza non si quella che ravvisai io.
                  Esatto, anch'io ho avuto la stessa impressione: Hanno montato le gru e chi s'è visto s'è visto.
                  Per la cronaca ricordo che Littoria, ora Latina, fu costruita e completata partendo da zero in meno di sei mesi......

                  Commenta


                  • #10
                    Todd Chi ha un passato da ciclista ha imparato a non avere fretta. E poi, se avventura deve essere, avventura sia.
                    stac Non ho molta scelta, e comunque ho abbastanza pazienza. E poi se visitare una città significa visitare tutti i musei e tutti i monumenti, ... sto fresco!

                    Per entrambi: https://madzillasite.wordpress.com/2...oghi-italiani/
                    qui spiego l'impostazione che ho dato alla mia... collezione.
                    Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                    Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                    Commenta


                    • #11
                      Bravo Valerio, hai avuto una buona idea (a scegliere la tenda ma soprattutto) ad andare da solo.
                      Non potrei vivere da solo ma i giorni in cui vado via in moto in solitaria sono per me impagabili, la mia autonomia si aggira sui 10/12 giorni poi mi viene di colpo la voglia irrefrenabile di tornare e parto deciso.
                      paolo

                      "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da paolo2145 Visualizza il messaggio
                        ....
                        Non potrei vivere da solo ma i giorni in cui vado via in moto in solitaria sono per me impagabili, la mia autonomia si aggira sui 10/12 giorni poi mi viene di colpo la voglia irrefrenabile di tornare e parto deciso.
                        Più o meno anche per me. In precedenza la mia autonomia era stata di tre giorni, ma con questo viaggio sono salito a 6. Chissà dove arriverò....
                        Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                        Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                        Commenta


                        • #13
                          Bravo Valerio, tutti posti che conosco e confermo ogni cosa che hai scritto.
                          Se un'altra volta avrai voglia, dovrai esplorare la parte sud del Molise, che anche io conosco poco, se non per motivi di lavoro, e che ho attraversato alcune volte, ma che è bellissima, financo ad arrivare in Basilicata.

                          Sul Terminillo feci la mia prima esperienza in moto dormendo fuori, con i bagagli, grazie a un amico che lassù ha un paio di appartamenti; sempre con lui feci il mio primo viaggio 'lungo' in Valtellina per una settimana; avevo ancora la XL 600 che poi cambiai a fine anno in favore della prima Transalp 600.
                          Ora ci vado ogni tanto, è vicino a casa ed è un posto che mi piace molto il Terminillo.
                          Gabriele da Gubbio
                          Moto Guzzi Bellagio 940 2009 - Honda Transalp 650 2003 - BMW R 1100 RT 2000 - Moto Guzzi California EV 2005 - - Vespa 50 special 4 marce 1981

                          Commenta


                          • #14
                            Grande Valerio. Mi piace lo spirito e la decisione di questa piccola avventura. Bravo!!!
                            Carlo, bighellone su V-Strom 650 '15....'na motoretta!
                            Il "cosa" più che "con cosa" - BFS n°8 dal 08/10/16
                            http://randagioadagio.blogspot.it/

                            Commenta


                            • #15
                              zivas - Dagasse Grazie per il "bravo". Anche se c'è da dire che se si ha questa possibilità, si è bravi tutti.
                              Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                              Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                              Commenta



                              Sto operando...
                              X