annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Moto Guzzi V 85 TT

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio
    Un motore aste e bilancieri perchè "fa vintage"? Confesso che ho riso. Addirittura HD, che la sa più lunga di chiunque sull'identità vintage di una moto, fa cautamente evolvere i suoi mezzi. Qui Piaggio va all'indietro, e non sull'estetica modificabile col tuning, ma su qualcosa che la moto si porterà sempre dietro: una distribuzione meno efficiente e performante. Sembra una presa in giro...

    Al di là di questo, c'è qulacosa che non ho mai capito: perchè fare morire di stenti la Stelvio per poi farla rinascere subito dopo con un altro nome? Perchè così fa più vintage? Se fossi un acquirente di una Stelvio, magari appassionato Guzzi, andrei a Mandello a discutere con un cric in mano, mi trovo in mano una moto dal valore zero sull'usato per la fregola di cambiare un nome e la forma di un serbatoio, complimenti al marchio.
    Perchè ti fa ridere?
    E' la realtà e tu stesso poche righe dopo parli di un passo all'indietro.
    HD punta praticamente tutto sul vintage, la sua clientela adora il genere ed è disposta a pagarlo molto caro per apparire, sicuramente non tutti, ma la maggior parte.
    I guzzisti, quelli che conosco, sono invece persone che amano la moto e "ci capiscono", gente che preferisce una buona forcella ad una bella cromatura.
    Piaggio invece sembra aver deciso che Moto Guzzi punterà sugli hipster...
    DF3, BFS5

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da stac Visualizza il messaggio

      Perchè ti fa ridere?
      E' la realtà e tu stesso poche righe dopo parli di un passo all'indietro.
      Hai ragione, intendevo ridere che se hai in casa componenti moderni ed efficienti (ridurre a 900 il 1200 della Stelvio no, eh) tornare indietro di 30 anni perchè "fa vintage" è ridicolo. Posso capire il vintage sull'estetica, ma arrivare a negare decenni di progresso è rifilare una fregatura al cliente. BMW ha messo nella nineT un motore di 30 anni fa? Ducati nella scrambler mette tecnologia al passo coi tempi, quella che serve senza eccedere. Anche Royal Enfield li sta aggiornando i motori, non è rimasta o tornata a quelli degli anni '60. Con questa logica, mi aspetto che Guzzi metta anche due ammo posteriori che vanno sistematicamente a pacco e una forcella che ondeggia nei rallentamenti, così il "vintage" è completo e autentico.
      Luca
      Yamaha FJR 1300 ABS 2005 "Diletta"

      Commenta


      • #33
        paolo2145 in realtà la vittima sacrificale della dirigienza piaggio degli ultimi anni pare essere più aprilia che Guzzi (leggi le classifiche, perlomeno il v7 vende bene, le aprilia a stento entrano nella top 100).

        se comunque davvero i cv saranno questi 80 promessi, per fare turismo potrebbero andare bene. io aspetto anche il dato sul peso, perchè non vorrei che ne uscisse una moto tra le più pesanti della categoria, per ora ci sono solo indicazioni ma niente di certo.

        beccogiallo allora, questa non è parente in alcun modo della stelvio, il motore non è un derivato del vecchio 1200 ma al contrario, del serie piccola, attualmente sul V9. è una moto diversa, che non ne vuole essere l'erede, per ora si parla di un possibile nuovo motore in arrivo, magari raffreddato a liquido, ma siamo solo a livello voci. per come la so io, la storia è stata questa: nel 2013 era giunto il tempo di una nuova genetazione di stelvio, moto che comunque non avrà fatto sfracelli sul mercato, ma aveva i suoi clienti. però la dirigenza decise diversamente, ovvero di puntare tutto sulla Caponord 1200, e di fatto fu un naufragio, perchè è stata una moto che non ha mai venduto un tubo, dall'inizio alla fine della sua breve carriera. a quel punto guzzi era fuori dal settore turismo, con il mancato aggiornamento euro4 del motore 1200 a 4v per cilindro, poi ha deciso di cambiare settore, e invece di insistere nel settore turismo ha puntato molto sul mondo hypster e dintorni, carcando di ringiovanire il pubblico. e la cosa tutto sommato male non è andata, visto il buon riscontro del V7 (più o meno la decima moto più venduta in italia, con quello che è la rete vendita imho è un mezzo miracolo!).

        ora cerca di ritornare nellle moto da turismo, proponendo un qualcosa che per loro vuole differenziarsi dalle medie in commercio, anche con queste soluzioni vintage. vedremo come andrà.per me non è una nuova categoria, eprchè di fatto ci fai le stesse cose che puoi fare con altre moto di simile impostazione, secondo alcuni invece sarebbe una cosa del tutto nuova.
        Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (150500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
        è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

        Commenta


        • #34
          1. Questa nuova moto non è una Stelvio, a partire dal motore che è derivato dalla serie piccola.
          2. La distribuzione aste e bilancieri non è per niente anacronistica: ricordo a tutti che le BMW più longeve come la mia ce l'hanno, e sono mezzi che hanno fatto quantità di km impensabili per quelle più moderne. Magari stanno un po' sotto come prestazioni ma a me una moto che mi consente di tenere i 190 di velocità di crociera in autostrada mi basta e mi avanza.
          3. Spero vivamente nei cerchioni tubeless e sinceramente aspirerei ad una doppia versione con ruota anteriore da 21" e da 19" (spero invece che la 17" non la facciano, ma con Guzzi/Aprilia c'è da aspettarsi di tutto.
          4. Il parafango alto a qualcuno potrà anche piacere esteticamente ma concordo con stac che è assurdo perché contribuisce non poco a ridurre la stabilità alle alte velocità.
          5. Questa colorazione celeste mi sembra molto bella, comunque vista dal vivo gialla e rossa è proprio bella
          6. Riguardo all'assistenza ormai vedo un calo di efficienza delle concessionare abbastanza generalizzato che per quanto mi riguarda coinvolge anche Honda. Ormai assumono dappertutto ragazzini incapaci che pagano due soldi, non c'è da fidarsi da nessuna parte.
          Per la Guzzi io per fortuna ho l'officina Moretti di Macerata a 'solo' 100 km. Con Roberto sto in una botte di ferro.
          Gabriele da Gubbio
          Moto Guzzi Bellagio 940 2009 - Honda Transalp 650 2003 - BMW R 1100 RT 2000 - Moto Guzzi California EV 2005 - - Vespa 50 special 4 marce 1981

          Commenta


          • #35
            Beccogiallo non ha detto che hanno fatto derivare questa unità dalla Stelvio, ma che magari hanno deluso chi proveniente da una Stelvio voleva un aggiornamento.
            Ma se la Norge 1200 2v ha 90 cv, come farà questa 850 ad averne 80?
            DF3, BFS5

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da stac Visualizza il messaggio
              Beccogiallo non ha detto che hanno fatto derivare questa unità dalla Stelvio, ma che magari hanno deluso chi proveniente da una Stelvio voleva un aggiornamento.
              Ma se la Norge 1200 2v ha 90 cv, come farà questa 850 ad averne 80?
              Infatti a me pare troppo tirata, staremo a vedere...
              Gabriele da Gubbio
              Moto Guzzi Bellagio 940 2009 - Honda Transalp 650 2003 - BMW R 1100 RT 2000 - Moto Guzzi California EV 2005 - - Vespa 50 special 4 marce 1981

              Commenta


              • #37
                Riguardo al peso ho visto che il V9 Bobber pesa 199 kg in ordine dimarcia, penso che il V85TT possa essere accettabile fino a un peso intorno ai 220 kg., sperando pesi un po' di meno.
                Riguardo gli 80 CV spero siano effettivi, sono in ogni caso sufficienti per viaggiare in due e carichi anche alcuni in meno.
                paolo

                "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da zivas Visualizza il messaggio

                  Infatti a me pare troppo tirata, staremo a vedere...
                  Ricavare 94 Cv/litro, sia pure da un motore con aste e bilancieri, non mi pare un record. Piuttosto, come sarà l'erogazione?

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da zivas Visualizza il messaggio
                    4. Il parafango alto a qualcuno potrà anche piacere esteticamente ma concordo con stac che è assurdo perché contribuisce non poco a ridurre la stabilità alle alte velocità.
                    E chi vi ha detto che faccia alte velocità?
                    Carlo, bighellone su V-Strom 650 '15....'na motoretta!
                    Il "cosa" più che "con cosa" - BFS n°8 dal 08/10/16
                    https://dagasse69.blogspot.com/

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da Todd Visualizza il messaggio
                      a quel punto guzzi era fuori dal settore turismo, con il mancato aggiornamento euro4 del motore 1200 a 4v per cilindro, poi ha deciso di cambiare settore, e invece di insistere nel settore turismo ha puntato molto sul mondo hypster e dintorni,

                      ora cerca di ritornare nellle moto da turismo, proponendo un qualcosa che per loro vuole differenziarsi dalle medie in commercio, anche con queste soluzioni vintage. vedremo come andrà.per me non è una nuova categoria, eprchè di fatto ci fai le stesse cose che puoi fare con altre moto di simile impostazione, secondo alcuni invece sarebbe una cosa del tutto nuova.
                      La vedo esattamente come te: una enduro stradale resta tale, che la definiamo "per hipster" o no... a me pare un'operazione diversa rispetto a moto come V7 o V9, questa potrebbe essere una moto dall'attituidne polivalente, ovviamente bisognerà capire se il resto della componentistica è all'altezza di una moto moderna o sarà per "nostalgici" pure quella. Io non so per quanto i clienti guzzi, per quanto affezionati, siano ancora disponibili a farsi prendere in giro.
                      E grazie per l'illuminante carrellata sulla serie di sclete sbagliate di Piaggio-Aprilia-Guzzi... (la nuova Caponord a me piaceva assai, non ho capito perchè non ha venduto)


                      Originariamente inviato da zivas Visualizza il messaggio
                      2. La distribuzione aste e bilancieri non è per niente anacronistica: ricordo a tutti che le BMW più longeve come la mia ce l'hanno, e sono mezzi che hanno fatto quantità di km impensabili
                      Ma certo, anche le HD la hanno, ma da questo a dire che sia una soluzione al passo coi tempi ne passa. Quanti motori automobilistici aste e bilancieri esistono ancora? Ci sarà un motivo?
                      Nel 2018 presentare una moto potenzialmente polivalente, non un giocattolo simil vintage, con un motore così mi sembra assurdo. Evidentemente per Guzzi è più importante presentare una moto come vintage che considerare come un cliente potrebbe comprarla prima di tutto per quello che potrebbe essere, una moto polivalente e capace che quindi merita di avere una dotazione sensata, a partire dal motore.

                      Originariamente inviato da stac Visualizza il messaggio
                      Beccogiallo non ha detto che hanno fatto derivare questa unità dalla Stelvio, ma che magari hanno deluso chi proveniente da una Stelvio voleva un aggiornamento.
                      In effetti sì, ma più ancora una Stelvio 900 avrebbe potuto allargare la base clienti (serie piccola o grossa che fosse a chi non è appassionato del marchio in sè e cerca una moto valida interessa fino a un certo punto), e anche ai guzzisti, stando a quanto si leggeva sui forum, sarebbe interessata assai. Un po' il discorso della Multistrada 900, che infatti alla fine è arrivata (che poi venda, si vedrà)
                      Luca
                      Yamaha FJR 1300 ABS 2005 "Diletta"

                      Commenta


                      • #41
                        Di questa discussione mi colpisce il fatto che si parli così tanto di Guzzi. Al di là di quella che è stata mia esperienza, nel bene o nel male, è un marchio che sta a cuore a molti, vedo.
                        Il mondo è troppo bello per sbirciarlo dal finestrino! Suzuki VStrom 1000 - Il piu' bel viaggio in moto? Il prossimo. BFS n.11
                        Quelli già fatti: http://www.madzilla.it - Velleità di scrittore

                        Commenta


                        • #42
                          Originariamente inviato da madzilla Visualizza il messaggio
                          Di questa discussione mi colpisce il fatto che si parli così tanto di Guzzi. Al di là di quella che è stata mia esperienza, nel bene o nel male, è un marchio che sta a cuore a molti, vedo.
                          Credo sia giusto e naturale. Non ho mai avuto Guzzi, forse mai la avrò, ma è un marchio che fa parte dell'orgoglio e della storia motociclistica nazionale, vederlo bistrattato da faciloni fa rabbia. Come con le tristi vicende di Benelli, Morini etc.
                          Secondo me neppure al "giappo" più incallito piacerebbe, per dire, vedere Ducati in mano a balordi che ciccano un modello dietro l'altro e la portano alla rovina.

                          Tanti anni fa stavo per comprare una California II ma chi me la doveva vendere riusciva a far funzionare solo un cilindro su due e commentava "fa sempre così" ... ma questo non inficia l'affetto.
                          Ultima modifica di beccogiallo; 01-10-18, 23:27.
                          Luca
                          Yamaha FJR 1300 ABS 2005 "Diletta"

                          Commenta


                          • #43
                            Originariamente inviato da paolo2145 Visualizza il messaggio
                            Riguardo gli 80 CV spero siano effettivi, sono in ogni caso sufficienti per viaggiare in due e carichi anche alcuni in meno.
                            Assolutamente più che sufficenti, sono poco meno di quelli che ha la mia vecchietta TDM 900 che abbinato ad un peso similare ti permette prestazioni degne di una Ferrari se non di più (almeno fino a 100 km/h che raggiungi in meno di 4 secondi).
                            Quindi direi una potenza giusta ma anche più che sufficiente per andare in due carichi e non mi sembra poi così eccessiva rispetto alla cilindrata.
                            Visto poi il motore avrà probabilmente più tiro ai bassi che non allungo e dunque ancora meglio per un certo utilizzo.
                            Di certo sarà sicuramente superiore al vecchio 850 che montavano le prime Breva e Norge.

                            Luca
                            TDM 900

                            Commenta


                            • #44
                              Originariamente inviato da luca-a Visualizza il messaggio
                              Assolutamente più che sufficenti, sono poco meno di quelli che ha la mia vecchietta TDM 900 che abbinato ad un peso similare ti permette prestazioni degne di una Ferrari se non di più (almeno fino a 100 km/h che raggiungi in meno di 4 secondi).
                              Quindi direi una potenza giusta ma anche più che sufficiente per andare in due carichi e non mi sembra poi così eccessiva rispetto alla cilindrata.
                              Visto poi il motore avrà probabilmente più tiro ai bassi che non allungo e dunque ancora meglio per un certo utilizzo.
                              Di certo sarà sicuramente superiore al vecchio 850 che montavano le prime Breva e Norge.
                              occhio a una cosa però, con l'euro4 i motori sono tutto un pochino più strozzati, se una volta 100cv erano ignorantissimi, oggi sono quasi da principiante. da quello che dicono, prova di motociclismo, questo nuovo v2 gira bene anche in basso senza strappi, però pare che voglia salire un po' di giri per dare il meglio di se. spero anche io che non abbiano esasperato troppo le prestazioni a discapito della durata, nei concorrenti quelle potenze sui 90-100 sembra quasi che siano convenzionali, come se avessero scelto di fermarsi li quando avrebbero potuto spingere anche di più, in questo caso è l'ultimissima evoluzione del serie piccola pare quasi che dicano "80cv li abbiamo tirati fuori ma non chiedetecene uno in più sennò qua si rompe tutto ". ovviamente spero di no, lo dico a battuta...

                              per il discorso della categoria, loro vorrebbero puntare un cliente appena diverso dalle varie tiger 800 e bmw f750, diciamo che vorrebbero intercettare tanto il viaggiatore quanto quello più modaiolo da scrambler/finto enduro. sono convinti di avere aperto un nuovo filone, io se guardo la moto e penso al suo utilizzo (molto polivalente, come tutte le moto di quella categoria) non ci vedo niente che già non ci sia sul mercato, e ci stavo discutendo nei giorni scorsi su forum dedicato.

                              domani (io credevo già oggi ) o comunque in questi giorni dovrebbero darci i dati ufficiali, e magari anche il prezzo.

                              che se ne parli molto non è una novità, a me dissero anche l'anno scorso (e parlo di gente che vende la concorrenza) che allo stand guzzi a milano c'era il pienone a vederla, e anche in rete fa molto parlare.
                              Moto Guzzi Breva 1200 "cigno nero" (150500km). club degli illusi tessera n. 92 BFS n 13
                              è severamente vietato dare da mangiare alle scimmie altrui....

                              Commenta


                              • #45
                                Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio

                                La vedo esattamente come te: una enduro stradale resta tale, che la definiamo "per hipster" o no... a me pare un'operazione diversa rispetto a moto come V7 o V9, questa potrebbe essere una moto dall'attituidne polivalente, ovviamente bisognerà capire se il resto della componentistica è all'altezza di una moto moderna o sarà per "nostalgici" pure quella. Io non so per quanto i clienti guzzi, per quanto affezionati, siano ancora disponibili a farsi prendere in giro.
                                E grazie per l'illuminante carrellata sulla serie di sclete sbagliate di Piaggio-Aprilia-Guzzi... (la nuova Caponord a me piaceva assai, non ho capito perchè non ha venduto)
                                La Caponord 1000 ha venduto poco per quanto meritava, semplicemente perché come tutti i prodotti del gruppo, aveva delle cose da cambiare, a partire dall'impianto elettrico sottodimensionato che si squagliava.
                                Piccole caxxatine che avrebbero potuto gestire con due soldi e stravendendo una moto che era eccezionale.
                                La 1200 non l'hanno venduta perché non hanno voluto: non c'era verso di provarla, nessuno ce l'aveva in pronta consegna, non l'hanno pubblicizzata per niente come del resto è accaduto per molti altri prodotti Guzzi o Aprilia.

                                I nostalgici non sono mai stati disposti a farsi prendere in giro. Il problema dei prodotti Guzzi purtroppo partono dai centri di assistenza e vendita, per proseguire sulla qualità di alcuni componenti a volte marginali a volte no (tipo le frecce o i fanali che si rompono da soli, o più grave i connettori e i portafusibili che si squagliano con il calore provocato da cavi sottodimensionati, oppure la distribuzione dei 4 valvole serie grossa che hanno sistemato poco prima di togliere dal mercato tutti i modelli).

                                Per il resto, i motori fanno quantità incredibili di chilometri e non sono affatto difettosi come qualcuno crede.

                                Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio
                                Ma certo, anche le HD la hanno, ma da questo a dire che sia una soluzione al passo coi tempi ne passa. Quanti motori automobilistici aste e bilancieri esistono ancora? Ci sarà un motivo?
                                Nel 2018 presentare una moto potenzialmente polivalente, non un giocattolo simil vintage, con un motore così mi sembra assurdo. Evidentemente per Guzzi è più importante presentare una moto come vintage che considerare come un cliente potrebbe comprarla prima di tutto per quello che potrebbe essere, una moto polivalente e capace che quindi merita di avere una dotazione sensata, a partire dal motore.
                                Ti sembra che le HD vendano poco? E le BMW?
                                Chi non conosce Guzzi è convinto che i motori siano tutti uguali perché esternamente si somigliano: niente di più falso; anche loro hanno fatto innovazione, a partire dal cambio a 6 marce che è migliore perfino di quello Honda, per non parlare di quelli BMW che sono un disastro.
                                Rimanere nella tradizione è una garanzia di successo. Tutti lo fanno, anche la storica Indian, da poco rinata.
                                Una Indian con un 4 cilindri non la comprerebbe nessuno, così come una Harley secondo me.

                                Originariamente inviato da beccogiallo Visualizza il messaggio
                                In effetti sì, ma più ancora una Stelvio 900 avrebbe potuto allargare la base clienti (serie piccola o grossa che fosse a chi non è appassionato del marchio in sè e cerca una moto valida interessa fino a un certo punto), e anche ai guzzisti, stando a quanto si leggeva sui forum, sarebbe interessata assai. Un po' il discorso della Multistrada 900, che infatti alla fine è arrivata (che poi venda, si vedrà)
                                Chi non è appassionato non sa quanto i motori serie grossa fossero migliori di quelli serie piccola.
                                Avevano il motore 936 della mia Bellagio che è straordinario e l'hanno tolto con tutti i serie grossa sostenendo che non si poteva rientrare nella normativa Euro 4 senza raffreddamento a liquido e con la distribuzione aste e bilancieri, ma guarda caso questo è stato esattamente il percorso seguito dal serie piccola, quindi è ovvio che sarebbe stato possibile farlo.
                                Il 936 fa le scarpe a qualunque V9 oggi sul mercato e anche a tutte le 1100.
                                Hanno fatto una gran caxxata a dismetterlo: quando Roberto Freddi dell'officina Moretti mi disse che quel motore era il migliore bicilindrico serie grossa mai realizzato da Guzzi io avevo ancora la Nevada; dopo aver acquistato la Bellagio gli ho dato ragione mille volte e l'ho ringraziato.
                                Lui è un vero intenditore, un maestro della meccanica.

                                paolo2145 il peso della 850 potrebbe essere addirittura inferiore, almeno a livello di motore perché da quello che so hanno inserito parecchie parti alleggerite per aumentare la potenza e le prestazioni, riducendo la quantità di masse sospese.
                                Ultima modifica di zivas; 02-10-18, 09:18.
                                Gabriele da Gubbio
                                Moto Guzzi Bellagio 940 2009 - Honda Transalp 650 2003 - BMW R 1100 RT 2000 - Moto Guzzi California EV 2005 - - Vespa 50 special 4 marce 1981

                                Commenta



                                Sto operando...
                                X