AdServer - Under NavBar

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dolomiti 018.

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dolomiti 018.

    Sono di ritorno da due giorni e mezzo in giro sulle Dolomiti in compagnia di Giovanna, piegatrice eccezionale e capace di farmi sentire come fossi in moto da solo tanto è neutra e tanto bene mi asseconda sulla moto.
    Certamente aiutata dalla sua stazza contenuta ma anche zavorrina super-super esperta.
    Se mi avesse dato retta all'inizio carriera guidando anche lei sarebbe quasi un Marquez (in auto era Schumacher, ora da un anno si è messa in testa di potersi permettere l'autista (gratis), sta megalomane).

    Un po' ho copiato aquilasolitaria in ciò che ha pubblicato giorni fa, un po' ho viaggiato sull'onda di vecchi ricordi: niente cartina, niente navigatore, avevo tutto nella testa, forse non proprio tutto perché ho sbagliato strade anche troppo.
    Un migliaio di km o poco meno: tante moto (pochi italiani), tanti tedeschi, austriaci, svizzeri; molte donne pilota; pochi smanettoni.
    Tempo e temperatura ideali, mangiato e dormito bene, speso piuttosto poco.
    Un po' di caldo in autostrada ma ce lo aspettavamo, bisogna pur anche un po' soffrire per meglio apprezzare il godere.

    Videocamera: dimenticata.
    Fotocamera: dimenticata.
    Ho fatto qualche fontina col telefono, sono pigro e viziato da amici premurosi che quando giriamo insieme mi danno le loro, domani vedo se possono meritare di essere pubblicate insieme a una traccia del percorso seguito.
    I Passi non li ho contati, ma tutti da favola.

    Giovanna entusiasta del giro, ha apprezzato la mia guida prudente e la cavalcatura: mi sa tanto che cambiarla ci sarà da combattere ma sembra appurato che in definitiva le palle le abbia ancora io.
    Ammesso che conti qualcosa.

    Abbiamo fatto base a Feltre, due notti, due cene, due colazioni comprese nella camera, totale 190 euro: La Locanda del re.
    Mangiato benissimo ieri ai piedi del Passo Giau, 44 euri per un piatto di minestra e due porzioni di strudel che così buono non l'avevamo mai mangiato, al sole con anche un bel quartino di vinello bianco frizzantino.
    Pizza mini-margherita per due oggi a Baselga di Pinè senza vino in vista dell'autostrada, 12 euro.

    Abbiamo fatto due volte benzina: poco più di 35 euro, ero partito col pieno fatto prima dell'ultima Raticosa, mi resta da farne un'altra abbondante in settimana: Integra fa-vo-lo-sa, considerato il suo maxi-serbatoio da ben 14 litri.
    DCT molto adatto a quelle magnifiche strade, in definitiva abbastanza ben tenute rispetto a quelle Appenniniche.

    Insomma: da ripetere a primavera inoltrata, con altro percorso così zivas non può dire che faccio sempre le stesse cose.
    paolo

    "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

  • #2
    ... insomma "detto-fatto" ! ... una sola considerazione BRAVI !
    Dai ... appena puoi ... riportalo l'itinerario che avete percorso ............Feltre ...ecc. ecc.
    facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
    http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
    http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

    Commenta


    • #3
      Il percorso e alcune foto (poche): https://photos.google.com/u/0/share/...SC1xNGhn&hl=it
      paolo

      "Ogni tanto una zingarata fa bene al cuore". (Giorgio)

      Commenta


      • #4
        Forse è il giorno del ritorno quello in cui hai percorso la strada del Rolle ... passando poi per TN e la Valsugana ...
        Se è così ti avrei suggerito un altro itinerario ... del tipo ...dopo il Rolle sarei tornato in Valsugana per il Manghen ...

        Ho visto che ti sei fermato sulla piazzola presso il Giau da dove si vede la "vecchia strada" .... dov'ero fermo anch'io la settimana scorsa o l'altra ....
        Ultima modifica di aquilasolitaria; 13-09-18, 10:31.
        facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
        http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
        http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da aquilasolitaria Visualizza il messaggio
          Forse è il giorno del ritorno quello in cui hai percorso la strada del Rolle ... passando poi per TN e la Valsugana ...
          Se è così ti avrei suggerito un altro itinerario ... del tipo ...dopo il Rolle sarei tornato in Valsugana per il Manghen ...

          Ho visto che ti sei fermato sulla piazzola presso il Giau da dove si vede la "vecchia strada" .... dov'ero fermo anch'io la settimana scorsa o l'altra ....
          Franco, va bene che stiamo parlando del Signore della Raticosa ma comincia a pensare all'itinerario tramite il quale mi condurrai attraverso i siti della Grande Guerra.......

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da paolo2145 Visualizza il messaggio
            Sono di ritorno da due giorni e mezzo in giro sulle Dolomiti in compagnia di Giovanna, piegatrice eccezionale e capace di farmi sentire come fossi in moto da solo tanto è neutra e 1) tanto bene mi asseconda sulla moto.

            Giovanna entusiasta del giro, ha apprezzato la mia guida prudente e la cavalcatura: mi sa tanto che cambiarla ci sarà da combattere ma sembra appurato che in definitiva 2) le palle le abbia ancora io.
            Ammesso che conti qualcosa.

            3) Abbiamo fatto base a Feltre, due notti, due cene, due colazioni comprese nella camera, totale 190 euro: La Locanda del re.
            Mangiato benissimo ieri ai piedi del Passo Giau, 44 euri per un piatto di minestra e due porzioni di strudel che così buono non l'avevamo mai mangiato, al sole con anche un bel quartino di vinello bianco frizzantino.
            Pizza mini-margherita per due oggi a Baselga di Pinè senza vino in vista dell'autostrada, 12 euro.

            4) Abbiamo fatto due volte benzina: poco più di 35 euro, ero partito col pieno fatto prima dell'ultima Raticosa, mi resta da farne un'altra abbondante in settimana: Integra fa-vo-lo-sa, considerato il suo maxi-serbatoio da ben 14 litri.
            DCT molto adatto a quelle magnifiche strade, in definitiva abbastanza ben tenute rispetto a quelle Appenniniche.

            Insomma:5) da ripetere a primavera inoltrata, con altro percorso così zivas non può dire che faccio sempre le stesse cose.
            1) E' una vita che quella santa donna t'asseconda...........
            2) Questo lo vedremo dopo l'Eicma
            3) Ottimo, da tenere presente
            4) Per noi ricchi professionisti/pensionati questo è un dato trascurabile
            5) Vedi la mia risposta a Franco.

            Commenta


            • #7
              Complimenti Paolo, hai scelto un buon momento per gironzolare sulle Dolomiti , panorami stupendi , traffico inesistente e buona cicina che non guasta mai .
              I Viaggi di Batty e Vica

              Officially awarded the title BFS n1

              Commenta


              • #8
                Mi aggiungo ai complimenti , Paolo il luogo e il top per gironzolarvi e ottimo periodo.
                DUCATI Multistrada 1200 ST
                La destinazione di un viaggio non è un luogo,
                ma un modo nuovo di vedere le cose (Cit.Henry Miller)

                Commenta


                • #9
                  Il signore della Raticosa, che invade il territorio del marchese delle Dolomiti!!!
                  Bei passi, panorami che riempiono gli occhi, poi potendo farli nei giorni feriali.
                  DF3, BFS5

                  Commenta

                  AdServer - Sidebar Top

                  Comprimi

                  AdServer - Sidebar Bottom

                  Comprimi

                  AdServer - Under Content

                  Comprimi
                  Sto operando...
                  X