AdServer - Under NavBar

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dolomiti in estate (luglio/agosto) ... se proprio non potete fare a meno.-

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dolomiti in estate (luglio/agosto) ... se proprio non potete fare a meno.-

    Strade meravigliose, ma intasate; panorami unici ed incantevoli, però se volete una foto ricordo senz'auto in ogni dove, mirate in alto con la macchina fotografica.-
    Ieri al passo Tre Croci, fra Cortina d'Ampezzo e Misurina, ... un passo normalmente deserto in primavera ed autunno, ... non c'era posto per parcheggiare neanche la moto .-




    Al casello per le Tre Cime di Lavaredo, due km di coda per salire ... e non è che si paga poco per quel pedaggio camuffato da parcheggio ... oserei dire per quell'imbroglio all'italiana


    .................................................. ....continuerò
    facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
    http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
    http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

  • #2
    Mammamia
    "Quando sono in viaggio, il mio cielo è sempre sereno"
    Max510.com
    Juve Club MT socio n°10

    Commenta


    • #3
      un mese fa c'erano più ciclisti che auto e moto

      Commenta


      • #4
        Caspita! Il pienone ! Di questo passo lo vieteranno sulserio al transito
        Ravenna - Suzuki gsx-r 600
        http://www.flickr.com/photos/skiwalker79/

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Skiwalker Visualizza il messaggio
          Caspita! Il pienone ! Di questo passo lo vieteranno sulserio al transito
          Non oso immaginare il caos agostano sul "giro-Sella" .........e per forza maggiore si dovrà in qualche modo limitare l'accesso ...

          @ scintillone ...... ieri no , ...ieri pochi ciclisti ....

          @ >>> M@X .... per quelli come me che "amano guardare il panorama" ... una pugnalata anziché un bel vedere ....
          facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
          http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
          http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

          Commenta


          • #6
            Ieri, 9 luglio 2018, ho fatto il mio giro dolomitico con in mente il rifugio Angelo Dibona, ai piedi delle Tofane, sul versante sud.
            La strada per raggiungerlo s'imbocca circa a metà della SS48 "delle Dolomiti", fra Cortina d'Ampezzo ed il passo Falzarego.-
            Avevo tentato circa un mesetto fa ma dovetti rinunciare per frana sull'ultimo chilometro (sterrato) .- Questa volta non ci son stati problemi ma vi assicuro che non è per tutti i tipi di moto. Ci son alcune rampette sterrate, ghiaiose/pietrose, che in discesa possono creare difficoltà da non sottovalutare.












            ....................................continua
            facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
            http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
            http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

            Commenta


            • #7
              Fra le mie passioni ci sono ponti, muri di sostegno, strade ardite, viadotti ....................... e non potevo non fermarmi sotto questo moderno ponte ...

              http://www.youreporter.it/foto_Ponte...delle_Dolomiti

              aquilasolitaria
              facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
              http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
              http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

              Commenta


              • #8
                Sabato e domenica ero in giro da quelle parti. Uscito dall'autostrada al lago di Santa Croce ho imboccato la Val Zoldana, ho fatto la forcella Staulanza poi sono andato al Fedaia, sceso a Canazei sono salito al Sella, son ritornato sui miei passi e ho fatto il Pordoi, Arabba, Falzarego e Valparola. Prima di arrivare a Cortina son salito e ridisceso dal Giau. Mi son diretto a Misurina facendo il Tre croci. Sono poi sceso a Carbonin, sono andato a Dobbiaco, Monguelfo e val di Casies dove ho trascorso la notte. Domenica mattina son partito qualcosa prima delle 8 con appena 9°. Son salito a Prato Piazza, successivamente ho fatto una scappata al lago di Braies, poi sono andato per il Cmabanche, Cortina, Falzarego, Pordoi, ancora Fedaia, poi Agordo, Passo Duran, Longarone...casa,....35° tra Padova e Bologna.
                DF3, BFS5

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da stac Visualizza il messaggio
                  Sabato e domenica ero in giro da quelle parti. Uscito dall'autostrada al lago di Santa Croce ho imboccato la Val Zoldana, ho fatto la forcella Staulanza poi sono andato al Fedaia, sceso a Canazei sono salito al Sella, son ritornato sui miei passi e ho fatto il Pordoi, Arabba, Falzarego e Valparola. Prima di arrivare a Cortina son salito e ridisceso dal Giau. Mi son diretto a Misurina facendo il Tre croci. Sono poi sceso a Carbonin, sono andato a Dobbiaco, Monguelfo e val di Casies dove ho trascorso la notte. Domenica mattina son partito qualcosa prima delle 8 con appena 9°. Son salito a Prato Piazza, successivamente ho fatto una scappata al lago di Braies, poi sono andato per il Cmabanche, Cortina, Falzarego, Pordoi, ancora Fedaia, poi Agordo, Passo Duran, Longarone...casa,....35° tra Padova e Bologna.
                  ....azz ........Dolomiti a Go-Go ... perfino Prato Piazza ....

                  ... un ricordo di quando a Prato Piazza si poteva andare in moto dove adesso è impossibile

                  facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
                  http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
                  http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

                  Commenta


                  • #10
                    Era dagli anni '90 che non salivo, 5 euro per salire attraverso una strada molto sporca, probabilmente per le piogge dei giorni precedenti. La strada per Carbonin è chiusa.
                    DF3, BFS5

                    Commenta


                    • #11
                      DF3, BFS5

                      Commenta


                      • #12
                        Sabato e domenica eravamo sui Cinque Passi in Svizzera e si viaggiava molto bene, più moto che auto, compresi però certi "spietati" svizzeri del nord che facevano anche qualche numero da circo... ma mentre eravamo al Belvedere del Rhonegletscher, due tornanti più sotto c'erano un'auto e due moto della Polizei che controllavano tutta la rampa sud del Furka, pronti a fermare gli esagitati.
                        Bian e Gege (Antonio e Agnese, i Deauvillers forever)
                        Carpe Diem, la Deauvillona (BMW K1100 LT ABS my1992, 06/2014)
                        Midori Ryuu, l'indimenticabile (Honda Deauville 09/2001-05/2014, 166.504,2 km)

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da BianConiglio Visualizza il messaggio
                          .......................................
                          .................................................. ..... ma mentre eravamo al Belvedere del Rhonegletscher, due tornanti più sotto c'erano un'auto e due moto della Polizei che controllavano tutta la rampa sud del Furka, pronti a fermare gli esagitati.
                          E mi pare che sia giusto così !
                          http://www.youreporter.it/gallerie/G...e_del_Furka/#1
                          un lamp .....aquilasolitaria

                          facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
                          http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
                          http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da stac Visualizza il messaggio
                            Era dagli anni '90 che non salivo, 5 euro per salire attraverso una strada molto sporca, probabilmente per le piogge dei giorni precedenti. La strada per Carbonin è chiusa.
                            Ricordo che a Prato Piazza si saliva e si scendeva a piacimento, senza pedaggi o parcheggi da pagare e nemmeno orari da rispettare. Ora, se non erro, si paga 8 € il parcheggio che però è raggiungibile in moto solo prima delle ore 10,00 . E sulla stradina di Prato Piazza, sull'altopiano, si poteva andare in moto :- ora solo a piedi o bicicletta e se ti avventuri in moto, anche piano...piano... in men che non si dica ti ritrovi la forestale dietro la targa ....
                            facebook = Franco Marizza (aquilasolitaria)
                            http://www.youtube.com/watch?v=ZAZ-iul2Li4
                            http://www.youtube.com/watch?v=voIbHDwLSYI

                            Commenta


                            • #15
                              Quando con i miei andavamo in ferie a Monguelfo, ogni volta si saliva a Prato Piazza, da dove prendevo la via per il Dürrenstein, (Picco di Vallandro), scenografica cima guardando il versante verso la Val Pusteria, una tranquilla passeggiata da un paio d'ore partendo da Prato Piazza.
                              DF3, BFS5

                              Commenta

                              AdServer - Sidebar Top

                              Comprimi

                              AdServer - Sidebar Bottom

                              Comprimi

                              AdServer - Under Content

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X